Votre navigateur Web (Internet Explorer) est trop ancien pour faire fonctionner ce site de manière optimale.

Vous pouvez télécharger l'un de ces navigateurs modernes et gratuits et revenir sur notre site :

Fermer
Recherche

EZ10: la navetta autonoma 100% elettrica

Come pioniere della mobilità innovativa, Ligier Group ha sviluppato, per conto della società Easymile, una navetta elettrica autonoma al 100%: la EZ10. Quest’ultima facilita il trasporto di persone, di merci o la logistica su brevi distanze comunemente chiamate «dell’ultimo miglio».

Imbarcatevi su EZ10, la navetta senza autista

Poiché la mobilità è diventata essenziale e la copertura dell’ultimo miglio onnipresente, Easymile mette al servizio dei professionisti una flotta di veicoli senza conducente e 100% elettrici: le navette autonome EZ10 by Ligier (i:Zi-ten).

Scopri di più su Easymile

EZ10 : un nuovo modo di muoversi

Veicolo elettrico autonomo in grado di trasportare fino a 15 persone, EZ10 è una navetta senza conducente in cui la direzione e la frenata sono effettuate senza intervento umano.

È dotata di una gamma completa di sensori – LIDARS, telecamere, GPS, IMU, odometria – che consentono una navigazione sicura e affidabile su un’area pre-mappata senza richiedere infrastrutture aggiuntive.

Al momento della messa in servizio, il riconoscimento automatico del percorso registrato consente all’EZ10 di localizzarsi con precisione e di muoversi senza conducente lungo la sua traiettoria.

Oggi è la navetta senza autista più utilizzata al mondo.

EasyMile : la sua ragion d'essere e la sua vocazione

Easymile è un’azienda pioniera nel campo delle soluzioni di “mobilità intelligente” e della tecnologia senza conducente.

L’azienda sviluppa software per automatizzare le piattaforme di trasporto senza dover ricorrere a un’infrastruttura dedicata. La tecnologia all’avanguardia di Easymile rivoluziona i trasporti passeggeri e merci offrendo opzioni di mobilità completamente innovative.

L’azienda ha già realizzato oltre 210 progetti di veicoli autonomi e annovera tra i suoi clienti operatori di trasporto, comuni, aeroporti, imprese, business parks e università.

EZ10: La navetta senza autista di Easymile by Ligier Group

Easymile, un’azienda pioniera di soluzioni di “mobilità intelligente” e tecnologia senza conducente, ha sviluppato una navetta autonoma e 100% elettrica denominata EZ10.

Navetta autonoma EZ10, come funziona?

Si pone allora la questione del funzionamento di queste navette autonome EZ10. Come può un veicolo elettrico circolare senza conducente, senza l’ausilio di rotaie o linee aeree di contatto?

Easymile ha integrato nei suoi veicoli elettrici autonomi un sistema ibrido di localizzazione e una funzione anticollisione che permette loro di circolare in luoghi frequentati in tutta sicurezza. La navetta adatta quindi il suo comportamento di guida in funzione degli ostacoli possibili e dell’ambiente circostante. Il percorso predefinito viene registrato e le due telecamere di bordo e i laser collegati al computer di bordo analizzano il percorso e permettono al veicolo elettrico EZ10 di localizzarsi con precisione e di muoversi senza conducente. La gestione è anche facile grazie a L’Ezfleet di Easymile, un insieme di software e applicazioni mobili che sovrintendono più veicoli contemporaneamente.

Già presente in oltre 25 paesi in tutto il mondo, la navetta EZ10 svolge un ruolo importante nello sviluppo dei veicoli intelligenti e eco-responsabili!

 

Il sistema navetta autonomo realizzato da Ligier

IL FUTURO È ORA

La navetta autonoma EZ10 può trasportare fino a 15 persone su un tragitto inizialmente programmato senza autista a bordo! Questo veicolo elettrico al 100% è rispettoso dell’ambiente e permette alle persone di effettuare brevi viaggi più facilmente.

Particolarmente utile in luoghi come le zone pedonali, i campus universitari o anche i centri ospedalieri, la navetta EZ10 propone tre modalità di configurazione per adattarsi alle esigenze degli utenti.

Una modalità metropolitana che serve sistematicamente ogni fermata, una modalità bus che propone un sistema di fermata a richiesta e infine la modalità “a richiesta” che permette agli utenti di far accostare una navetta alla fermata di loro scelta su richiesta grazie a terminali o a un’applicazione mobile.

Questo gioiello di tecnologia è pratico e rivoluzionario e rischia di cambiare profondamente le abitudini di mobilità in alcuni spazi chiusi.